laltratunisia.it

L’ong AOHR in Libia soccorre più di 300 migranti trasportati al confine dalla Tunisia

332
< 1 minuto

L’ong AOHR in Libia ha fatto un appello, ieri, alle organizzazioni internazionali affinché aiutino circa 360 migranti subsahariani soccorsi in questi ultimi giorni dopo essere stati abbandonati, secondo le autorità libiche, nel deserto con la frontiera libica dalla polizia tunisina, rapporta l’agenzia AFP.

Il giornale Webdo riporta che l’antenna libica dell’Organizzazione araba dei diritti umani ha salutato l’accoglienza in Libia dei migranti che “hanno conosciuto delle situazioni umanitarie difficili” prima di essere “salvati dalle guardie di frontiera libiche”.

Secondo le guardie di frontiera, 360 migranti, tra cui delle donne e dei bambini, necessitano di cure medicali e umanitarie urgenti” ha aggiunto l’organizzazione, la cui sede principale si trova al Cairo. 

Si ricorda che le autorità tunisine hanno smentito il trattamento disumano dei migranti subsahariani. Il Presidente della Repubblica ha ordinato alle diverse parti interessate di soccorrere i subsahariani intrappolati in queste zone. 

Questa immigrazione non è regolare. E’ gestita da delle reti criminali che si occupano di traffico di esseri umani e di organi, con l’unico obiettivo di arricchirsi, e di destabilizzare il Paese.  Lo ripeto: siamo fieri di essere Africani e siamo fieri della nostra identità africana. Ma rifiutiamo di essere una terra di transito o una terra di accoglienza” ha sottolineato il presidente Kais Saied. 

© Riproduzione riservata

Sostieni il nostro lavoro, basta un click!

INSERT_STEADY_CHECKOUT_HERE

Casella dei commenti di Facebook

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che tu sia d'accordo, ma puoi annullare l'iscrizione se lo desideri. Accettare Leggi di più

Translate »