laltratunisia.it

Quanti soldi sono necessari per vivere in Tunisia?

Con questa rubrica « Nel portafoglio » faremo i conti in tasca agli italiani che vivono in Tunisia, per lavoro, per studio, per motivi famigliari, sia che abbiano un'entrata in euro che in dinari. L'obiettivo è potervi dare un'idea generale del costo della vita in Tunisia e capire quale sia per voi la cifra necessaria per vivere in Tunisia

1.141
2 minuti

Quale è la cifra necessaria per vivere in Tunisia ? Quanto costa affittare un appartamento, fare una spesa al supermercato o al mercato, quanto si spende per le bollette, quanto al ristorante, quanto costa la sanità ? Sono alcune delle domande che vengono spesso poste dagli italiani intenzionati a trasferirsi in Tunisia, attratti soprattutto da un cambio economico a loro fortemente favorevole (in questo momento, un euro ha superato i tre dinari).

Non esiste un manuale d’istruzioni o una risposta giusta o sbagliata : in primo luogo dipende molto dagli standard e dallo stile di vita a cui una persona è abituata, che comprende sia le abitudini alimentari, che il modo in cui si decide di trascorrere il proprio tempo libero. Se si è soli, se si hanno figli in età scolare, dall’età che questi ultimi hanno, da quante volte si vuole rientrare in Italia a trovare eventuali famigliari. Sicuramente per chi ha un’entrata in euro la vita in Tunisia appare più economica e vantaggiosa, e di fatto, per certi aspetti lo è. Ma come per ogni cosa, l’aspetto economico è solo uno tra i tanti da mettere in conto : ci vuole comunque un senso di adattamento, per vivere in un Paese che non è il proprio, di cui spesso non si conosce nemmeno la lingua, e con una cultura e abitudini diverse da quelle di origine. Ma spesso a porre queste domande sono non solo persone vicine all’età pensionabile, ma anche giovani che sperano di trovare in Tunisia opportunità lavorative (pensando, spesso sbagliandosi, che verranno pagati in euro se assunti da imprese straniere), o famiglie « miste », formate perlopiù da donne italiane e uomini tunisini, che hanno vissuto la Tunisia solo in vacanza, o il cui partner tunisino non vive ormai da anni nel Paese e non ha più il polso della situazione, e non si rendono del tutto conto dei costi che bisogna affrontare quotidianamente.

Con questa rubrica « Nel portafoglio » faremo i conti in tasca agli italiani che vivono in Tunisia, per lavoro, per studio, per motivi famigliari, sia che abbiano un’entrata in euro che in dinari. L’obiettivo è potervi dare un’idea generale del costo della vita in Tunisia. Come in tutti i Paesi, la capitale è più cara rispetto ad altre città, vivere al nord dà più opportunità, ma allo stesso tempo è meno economico, vivere in centro costa di più che abitare in periferia. Speriamo ad ogni modo di potervi essere utili nel farvi un’idea generale e aiutarvi in una vostra eventuale scelta di trasferimento.

Con un consiglio : non ragionate in euro, ma provate a ragionare in dinari, per ogni cosa. Sia che si tratti del costo di un appartamento in affitto, che di un servizio erogato, e via dicendo. Guardate gli annunci nei siti tunisini, guardate i volantini di offerte facilmente reperibili attraverso internet, chiedete a chi abita già sul posto.

Tenete ad ogni modo conto che in Tunisia lo Smig, il salario minimo fissato dalla legge è di circa 430 dinari per 48 ore settimanali, (365 dinari per 40 ore settimanali) (Dati ad ottobre 2020), anche se si possono – purtroppo – trovare casi di lavoratori in nero che percepiscono anche meno.

© Riproduzione riservata

Vuoi raccontare la tua esperienza ? Scrivici a : redazione@laltratunisia.it mettendo nell’oggetto « testimonianza rubrica nel portafogli ». Verrai contattato dalla redazione

Casella dei commenti di Facebook

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che tu sia d'accordo, ma puoi annullare l'iscrizione se lo desideri. Accettare Leggi di più