laltratunisia.it

Tunisia: prestito di 87 milioni di dollari per sviluppare la filiera cerealicola

438
< 1 minuto

Un accordo per un prestito di 87,1 milioni di dollari (267,56 milioni di dinari) per il finanziamento di un progetto per lo sviluppo inclusivo e sostenibile della filiera cerealicola (PADIFIC) è stato firmato, ieri, a Tunisi, dal ministro dell’Economia e della Pianificazione, Samir Saied e dalla vicedirettrice dell’ufficio regionale dell’Africa del Nord della Banca Africana per lo Sviluppo (BAD), Malinne Blomberg: lo riporta il sito Webdo. 

Durante la cerimonia per la firma, il ministro ha fatto sapere che questo prestito della BAD, il cui rimborso sarà effettuato su 24 anni, permetterà di aumentare la capacità di stoccaggio del Paese per quanto riguarda i cereali, passando da due a tre mesi di copertura per il bisogno attraverso la modernizzazione dei silos portuali di Rades e Bizerte, e la creazione di un nuovo silos a Djebel Djelloud e il rilancio del trasporto cerealicolo attraverso la ferrovia. 

L’obiettivo è di garantire a breve termine, con l’aiuto di altri partner tra cui la Banca Mondiale (BM) e la Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo (BERD), un approvvigionamento senza interruzioni nel mercato locale, in grano tenero e orzo.

Inoltre il ministro ha sottolineato che il progetto PADIFIC riveste “un’importanza particolare” in termini di investimenti inclusivi e sostenibili.

© Riproduzione riservata

Sostieni il nostro lavoro, basta un click!

INSERT_STEADY_CHECKOUT_HERE

Casella dei commenti di Facebook

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che tu sia d'accordo, ma puoi annullare l'iscrizione se lo desideri. Accettare Leggi di più

Translate »