laltratunisia.it

Valigia danneggiata con Tunisair: come ottenere il rimborso?

1.016
4 minuti

Durante il mio ultimo viaggio in Tunisia, arrivata in aeroporto l’amara scoperta: la mia valigia, rigida, acquistata ad ottobre 2023, utilizzata per un solo viaggio, era irrimediabilmente rotta: mancavano due ruote, la terza stava per staccarsi, anche il meccanismo di sicurezza con il codice era rotto e faticavo a far uscire la maniglia per trascinarla. A Tunisi mi avevano detto di riportarla in Italia e farmela rimborsare lì. Ovviamente con un altro viaggio la quarta ruota si è staccata e la valigia si è rotta ancora di più. Sono riuscita a farmi rimborsare da Tunisair, ricevendo una valigia nuova. Ecco la procedura necessaria. 

Gli step in breve:

1. reclamo al Lost and found all’aeroporto di Tunisi

2. reclamo on line e a Charguia 2

3. reclamo al Lost and found in Italia

4. Contattare la Valigeria Varese

 

Primo step: reclamo al Lost and found all’aeroporto di Tunisi 

La prima cosa da fare se, arrivati in aeroporto a Tunisi, vi accorgete che la vostra valigia é stata danneggiata, é di recarsi all’ufficio Lost and found presente all’interno dell’aeroporto. Li l’impiegata compilerà il reclamo (PIR‐ Property irregularity report) di cui vi lascerà una copia, vi chiederà cosa è successo nel dettaglio e il valore della vostra valigia. Conservate bene questo foglio perché è necessario per il rimborso. Fate delle foto alle valigia danneggiata e conservate il biglietto aereo e la carta di imbarco.

Secondo step: reclamo on line e a Charguia 2 

Entro una settimana dalla denuncia effettuata in aeroporto, dovete compilare il reclamo on line sul sito di Tunisair (non allegate immagini: l’impiegato mi ha detto che questa funzionalità non funziona bene).  Se siete in Tunisia, sempre entro 7 giorni potete poi recarvi negli uffici di Tunisair a Charguia 2, al piano terra. Importante: portate con voi la valigia daneggiata. Qui ho girovagato per circa un’ora prima di trovare l’ufficio giusto, ma devo dire che il personale è stato sempre gentilissimo. L’impiegato mi ha detto però che avrei dovuto portare con me la valigia danneggiata e che non mi sarebbe convenuto essere rimborsata in Tunisia. A suo dire avrebbero potuto aggiustarmi la valigia o avrebbero valutato se rimborsarmi con una nuova. Dovevo ripartire due giorni dopo, era già venerdì: non avrei fatto in tempo, per cui l’impiegato mi ha consigliato di rivolgermi all’ufficio apposito in Italia. Valutate voi, a seconda del vostro tempo e dei vostri impegni, quale sia la soluzione più pratica. 

Terzo step: reclamo al Lost and found in Italia 

Ritornata in Italia, con la mia valigia ormai sempre più distrutta, appena atterrata sono andata all’ufficio Lost & Found all’aeroporto di Milano Malpensa; attenzione, lo sportello di Tunisair è quello subito sulla vostra destra. Lì mi hanno chiesto la denuncia effettuata a Tunisi, e una volta controllata, hanno stampato un foglio con indicata la procedura successiva che avrei dovuto seguire.

Quarto step: Contattare la Valigeria Varese 

L’ultimo step è quello di contattare la Valigeria Varese: se siete a Roma, potete recarvi direttamente lì (Via XX Settembre, 42  ‐  00187 Roma) con il bagaglio danneggiato e tutta la documentazione originale: reclamo in forma scritta, Rapporto di Irregolarità Bagaglio (P.I.R.) rilasciato dall’Ufficio Assistenza Bagagli, Biglietto aereo e/o carta d’imbarco e Scontrino di registrazione del bagaglio rotto (TAG). 

Se invece abitate in un’altra città, dovete chiamare la Valigeria Varese al seguente numero: (+39 064814663    e +39 0642020953), o attraverso il loro sito internet e inviare, via mail o via Whatsapp, le foto della valigia danneggiata e le dimensioni della stessa, con la documentazione di cui sopra. La stessa documentazione dovrà poi essere inviata in originale (consiglio: fate una copia e inviatela con raccomandata tracciabile).

Dopo una settimana ho ricevuto a casa la mia nuova valigia! Ovviamente non vi posso garantire che riceverete una valigia nuova, perché dipende dall’entità del danno: magari decideranno di aggiustarla invece di darvene una nuova, ma l’importante è far valere un proprio diritto e seguire la procedura necessaria. Buona fortuna!

© Riproduzione riservata


Sei un lettore abituale de L’altra Tunisia? Sostieni il nostro lavoro, basta un click!

INSERT_STEADY_CHECKOUT_HERE

 

Casella dei commenti di Facebook

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che tu sia d'accordo, ma puoi annullare l'iscrizione se lo desideri. Accettare Leggi di più

Translate »