laltratunisia.it

Provato per voi: Hotel Les Mimosas a Tabarka

436
3 minuti

Provato per voi oggi vi porta a Tabarka, precisamente all’Hotel Les Mimosas.

Accoglienza e gentilezza davvero ottima: già al telefono per prenotare sono stati davvero gentili. Si paga in loco, senza versamenti anticipati o numeri di carta di credito. Posteggio a disposizione. Non adatto a persone diversamente abili: ci sono molte scale e nessuna alternative per chi è su una sedia a rotelle.

L’albergo ha una posizione splendida, sul promontorio: si vede la città sotto, il castello davanti e il mare. E’ dotato di piscina esterna, accessibile anche a chi non soggiorna in albergo. Il complesso ha un bellissimo giardino, molto curato, pieno di fiori, esteticamente l’esterno è molto gradevole nel suo complesso.

La piscina dell’hotel – photo credits Kyra Ferrari

Le camere non sono delle più belle, ma nella norma, solo l’estetica lascia a desiderare: la pittura colata, i pavimenti rotti e nel bagno uno sportello che ascia intravedere i tubi che scendono e salgono, questo fa abbastanza impressione. Per il resto sono camere accettabili, sia in termini di pulizia che di comfort.

Al momento della prenotazione mi è stato chiesto se volessi la mezza pensione, il prezzo era davvero irrisorio in supplemento ed essendo andata a Tabarka una sola volta e diversi anni fa ho pensato che sarebbe stato carino avere la cena inclusa senza dover girare. La cosa che hanno omesso di dire, era che non si poteva scegliere nulla. Hanno servito una ciotolina di chorba, un piattino con varie insalate miste, mezzo uovo e una sardina fritta, un piatto principale con un pezzo di orata, una scaloppina impanata, carne al sugo tipo spezzatino, patatine fritte e delle melanzane fritte per dessert tre pasticcini e tre pezzi di anguria. Tutto quel piatto pasticciato non invogliava ad essere mangiato. I tavoli occupati erano tre, il mio compreso, dopo tre minuti che eravamo sedute siamo rimaste lì da sole, era abbastanza deprimente come ambiente.

La colazione al mattino era a buffet, ma non era variata né fresca, omelette e uova sode a parte il resto era davvero discutibile, i succhi erano probabilmente fatti con le polverine. La piscina con il bar aperta a tutti, previo pagamento dell’ingresso, vende alcool pertanto portando una bambina si trovano poi molti ragazzi con un numero elevato di birre a fianco, diciamo un ambiente non adatto alle famiglie, soprattutto quelle religiose.

Nel complesso lo consiglio, ma senza pasti, essendo pulito e in ottima posizione si può sicuramente prendere in considerazione. Io ci sono stata a fine settembre, pertanto fuori stagione, sicuramente in estate sarà diverso e il cibo sarà migliore.

“Provato per voi” è una rubrica in cui andiamo alla scoperta di cafè, ristoranti, locali , hotel e b&b tunisini e li recensiamo per voi. Non è un servizio pubblicitario: non siamo pagati dai gestori. Condividiamo quindi in modo sincero le nostre impressioni. 

© Riproduzione riservata


Sostieni il nostro lavoro, basta un click!

INSERT_STEADY_CHECKOUT_HERE

Casella dei commenti di Facebook

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che tu sia d'accordo, ma puoi annullare l'iscrizione se lo desideri. Accettare Leggi di più

Translate »