laltratunisia.it

Tunisi, 38esima Fiera Internazionale del Libro: Italia invitata d’onore

295
3 minuti

La partecipazione dell’Italia in qualità di ospite d’onore alla 38ª edizione della Fiera Internazionale del Libro di Tunisi (19-28 aprile 2024), che rappresenta il più importante salone della letteratura e dell’editoria in Tunisia, riveste grande importanza per aumentare la visibilità delle case editrici italiane e la loro presenza sul mercato del libro in Tunisia in particolare, e in Nord Africa e Medio Oriente in generale, informa l’ITA-ICE (Agenzia italiana per la promozione e l’internazionalizzazione delle imprese italiane – Sezione commerciale dell’Ambasciata d’Italia) sul suo sito ufficiale.

La presenza dell’Italia, sottolinea La Presse – designata anche come ospite d’onore alla Fiera Internazionale del Libro di Varsavia nel maggio e alla Buchmesse di Francoforte nell’ottobre 2024 – nell’ambito del Parco delle esposizioni del Kram con un padiglione di circa 200 m2, aggiunge la stessa fonte, costituisce un’occasione per rafforzare ulteriormente, se non addirittura per dare un nuovo impulso, i legami culturali di lunga data tra Italia e Tunisia, che è un partner commerciale storico dell’Italia, con oggi un mercato con un forte potenziale per le esportazioni italiane, si legge ancora. 

Nel 2022, l’Italia ha raggiunto il primo posto come Paese partner commerciale. Secondo i dati dell’Istituto italiano di statistica (ISTAT), le esportazioni italiane verso la Tunisia hanno registrato nel periodo 2021-2022 una significativa crescita, passando da 2,85 miliardi di euro nel 2021 a 3,96 miliardi di euro nel 2022, con una crescita del +38%.

L’Agenzia Italiana del Commercio Estero-Tunisia (ITA) riporta sulla sua pagina ufficiale che ci sono più di 5.000 case editrici italiane attive e circa 1,4 milioni di titoli disponibili sul mercato, notando che è la più importante delle industrie culturali e creative presenti in Italia e la quarta in Europa per dimensioni, secondo il rapporto sul settore dell’editoria italiana nel 2023, redatto dall’Associazione degli Editori Italiani (AIE), fondata nel 1869 e considerata la più antica associazione professionale italiana.

Un programma culturale diversificato attorno a una serie di attività

Con la presenza di diversi autori italiani invitati e case editrici specializzate, è stato elaborato un ricco programma culturale attorno a una serie di eventi, tra cui proiezioni di film, incontri di scambio e dibattito tra gli autori dei due Paesi, nonché incontri B2B tra editori con l’obiettivo di creare collaborazioni nel settore editoriale.

Il primo appuntamento programmato per il 20 aprile sarà dedicato alla presentazione del settore dell’editoria italiana al fine di far scoprire “un mercato particolarmente attivo in Italia, con editori e autori sempre attenti a comprendere le tendenze di mercato in termini di generi letterari, per rispondere alle esigenze dei lettori“, menziona l’agenzia ITA.

Così la produzione letteraria italiana sarà presente con una vasta gamma di opere: romanzi, fumetti, poesie, fotografia, libri scientifici, libri per bambini, libri d’arte, e così via.

Tra gli autori che saranno presenti, apprende l’agenzia TAP, figura l’autore di fama internazionale Pierfranco Bruni, che ha appena scritto sul giornale italiano online Oraquadra Info: “Franco Califano sarà con me il 26 aprile alla Fiera Internazionale del Libro di Tunisi, 11 anni dopo la sua morte“. Autore dal talento poliedrico, lo scrittore, archeologo, filosofo Pierfranco Bruni, presidente del Centro Studi e Ricerche “Francesco Grisi” e responsabile del progetto di studio sulle presenze minoritarie in Italia, parlerà dell’opera e del percorso di un’icona della cultura italiana, il poeta-autore-compositore e interprete Franco Califano (1938-2013).

Segnando la sua presenza al Festival Internazionale della Poesia di Sidi Bou Said, il poeta, romanziere e artista Claudio Pozzani è atteso anche per la Filt 2024, per un incontro di poesia.

Conosciuto per le sue letture pubbliche, le sue poesie sono state tradotte in diverse lingue. Organizza il Festival Internazionale della Poesia di Genova dal 1995, così come altre manifestazioni artistiche e culturali internazionali in Europa.

La partecipazione italiana alla 38ª edizione della Fiera Internazionale del Libro di Tunisi è organizzata dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, dal Ministero della Cultura italiano con il Centro del Libro e della Lettura, l’Ambasciata d’Italia a Tunisi, l’ITA-ICE, l’AIE e l’Istituto Culturale Italiano a Tunisi (IIC). Presente a Tunisi dal 1961, l’IIC si impegna a promuovere la lingua e la cultura italiana in Tunisia, nonché ad organizzare incontri di scambio e condivisione e una serie di eventi aperti alle diverse espressioni artistiche e culturali e a partecipare ai grandi eventi in Tunisia, come i Festival Internazionali di Cartagine e Hammamet, il Festival Internazionale di Musica Sinfonica di El Jem, ecc.

Articolo tradotto avvalendosi dell’aiuto di ChatGPT

© Riproduzione riservata


Sostieni il nostro lavoro, basta un click!

INSERT_STEADY_CHECKOUT_HERE

Casella dei commenti di Facebook

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che tu sia d'accordo, ma puoi annullare l'iscrizione se lo desideri. Accettare Leggi di più

Translate »