laltratunisia.it

Tunisi: alla Città della Cultura la seconda edizione del mercato solidale Souk El Kahina

254
2 minuti

Enda organizza la seconda edizione del mercato cittadino e solidale Souk El Kahina presso la Città della Cultura di Tunisi dal 19 al 22 dicembre. Un evento, riferisce Business News, dove più di 110 artigiani e piccoli produttori agricoli provenienti da tutte le regioni della Tunisia esporranno una varietà di prodotti artigianali e agroalimentari. Tappeti, tessuti, cesti, pelletteria, abbigliamento alla moda con un tocco artigianale, oggetti in ceramica e legno, prodotti agroalimentari decoreranno gli stand di questa grande esposizione ricca e variegata, valorizzando il patrimonio artigianale e le competenze locali.

Posta al centro del loro impegno nell’aiutare la commercializzazione, Enda inter-arabe e Enda Tamweel si uniscono per fare di questo evento un’opportunità al servizio della comunità di artigiani e piccoli produttori, mantenendo il motto “Consumiamo Tunisino”.

Mercato “Souk El Kahina”: fusione tra patrimonio e digitale

La novità di questa edizione: il lancio del “Mercato Souk El Kahina”, una piattaforma innovativa che rafforza la strategia di Enda nel supportare la commercializzazione dei prodotti di piccoli artigiani e produttori. Questi attori possono accedere al mondo digitale, diventato essenziale soprattutto in periodi di crisi economica e sociale. Il Marketplace si propone come punto di riferimento dell’artigianato tunisino, offrendo agli artigiani e ai piccoli produttori un canale sicuro per promuovere la diversità dei loro prodotti.

Il Marketplace “Souk El Kahina” conclude un’esperienza pilota di cinque anni nelle regioni di Nabeul, Kef e Sidi Bouzid. Connessione diretta tra piccoli produttori e consumatori responsabili, questa iniziativa ha avviato i fondamenti di un modello di sviluppo alternativo basato sui principi del commercio equo: il marchio Souk El Kahina. È da notare che il progetto Souk El Kahina è stato co-finanziato dall’Agenzia Francese di Sviluppo.

Inclusione finanziaria, economica e digitale: leva per il cambiamento sociale

Attualmente, più di 15.000 artigiani e piccoli produttori, beneficiano dei servizi finanziari (oltre 11.000 prestiti per un totale di 28 milioni di dinari nell’anno 2023) e non finanziari (programmi di accompagnamento, formazione e coaching specifici), dispongono di tre canali di commercializzazione: il negozio Souk El Kahina, il Marketplace e le fiere ed esposizioni.

Enda Tamweel, Enda inter-arabe stanno lavorando per una migliore inclusione finanziaria ed economica, creando un impatto sociale significativo.

Articolo redatto avvalendosi di ChatGPT

© Riproduzione riservata


INSERT_STEADY_CHECKOUT_HERE

Casella dei commenti di Facebook

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che tu sia d'accordo, ma puoi annullare l'iscrizione se lo desideri. Accettare Leggi di più