laltratunisia.it

Tunisia, arresto del leader di Ennahda Rached Ghannouchi

L’arresto è avvenuto ieri, lunedì 17 aprile, a causa di alcune dichiarazioni recenti del leader del movimento Ennahda

590
< 1 minuto

Una fonte autorizzata del ministero dell’Interno ha dichiarato, lunedì 17 aprile 2023, in una dichiarazione rilasciata all’agenzia TAP, che una brigata di sicurezza ha arrestato il leader del partito Ennahda, Rached Ghannouchi, in seguito a un mandato di arresto emesso da un pubblico ministero presso il polo giudiziario antiterrorista: lo riporta Business News. 

La stessa fonte ha precisato che la brigata di sicurezza ha perquisito la casa di Rached Ghannouchi e ha sequestrato tutto quanto possa essere utile per l’inchiesta, su ordine del ministero pubblico. Ha aggiunto che Ghannouchi resta in carcere ai fini dell’inchiesta in un caso che ha a che fare con le sue ultime dichiarazioni.

Le dichiarazioni che hanno portato all'arresto di Ghannouchi

Ennahda ha condannato fermamente questa “evoluzione molto pericolosa”, chiedendo “la liberazione immediata di Rached Ghannouchi e la cessazione della repressione dei militanti politici oppositori”.

Sabato 15 aprile, durante una cerimonia caratterizzata da diversi interventi dei membri del Fronte di salvezza nazionale, Rached Ghannouchi ha dichiarato che “qualsiasi tentativo di eliminare una complente politica non può che portare a una guerra civile”.

© Riproduzione riservata

Sostieni il nostro lavoro, basta un click!

INSERT_STEADY_CHECKOUT_HERE

Casella dei commenti di Facebook

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che tu sia d'accordo, ma puoi annullare l'iscrizione se lo desideri. Accettare Leggi di più

Translate »