laltratunisia.it

Tunisia: licenziamento in massa di 230 impiegati della società di autostrade

Jamel Oueslati, direttore generale aggiunto della società ha spiegato ai microfoni della Radio Shems FM, che queste persone sono state assunte per nepotismo

216
< 1 minuto

La polemica si sta gonfiando da parecchi giorni e riguarda il licenziamento in massa di agenti e funzionari di Tunisie Autoroutes: lo riferisce Webdo.

Lunedì 8 maggio 2023 la direzione della Società delle autostrade ha spiegato la sua decisione e ha affermato che un’équipe di esperti ha provato l’esistenza di dossier di corruzione nelle loro assunzioni.

Jamel Oueslati, direttore generale aggiunto della società ha spiegato ai microfoni della Radio Shems FM, che queste persone sono state assunte per nepotismo: “Sono stati assunti sotto pressione delle parti sindacali”.

Ha inoltre aggiunto che la direzione generale procederà al licenziamento dei responsabili implicati in queste vicende.

Ricordiamo che Tunisie Autoroutes ha deciso di terminare il contratto di circa 230 agenti in più regioni della Tunisia, tra cui 50 a Sfax. 

© Riproduzione riservata

Casella dei commenti di Facebook

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che tu sia d'accordo, ma puoi annullare l'iscrizione se lo desideri. Accettare Leggi di più