laltratunisia.it

Tunisia: ritorna al Parlamento la legge che incrimina la normalizzazione dei rapporti con Israele

291
< 1 minuto

Il presidente dell’Assemblea dei rappresentanti del popolo (ARP), Brahim Bouderbala, ha presieduto venerdì 12 gennaio la riunione del consiglio dell’assemblea che ha consentito di discutere diversi progetti di legge. Durante questa riunione, riporta Webdo, il consiglio ha discusso della ripresa della sessione plenaria dedicata all’esame della proposta di legge che criminalizza la normalizzazione con l’entità sionista. È stato deciso all’unanimità che ciò si terrà lunedì 26 febbraio 2024. 

La ripresa della sessione plenaria sarà preceduta da consultazioni intensive tra le diverse parti coinvolte, al fine di garantirne il successo sia a livello di forma che di sostanza, come indicato nel comunicato del Parlamento. Ricordiamo che la sessione plenaria, che avrebbe dovuto continuare l’esame della proposta di legge il 3 novembre 2023, non ha avuto luogo dopo la sua sospensione il giorno prima da parte di Brahim Bouderbala. Molti deputati avevano infatti affermato di essere stati minacciati affinché abbandonassero questo progetto di legge o almeno lo modificassero. 

D’altra parte, secondo Brahim Bouderbala, il presidente della Repubblica Kais Saied avrebbe manifestato il suo netto rifiuto di questa legge nella sua versione attuale: La proposta di legge sulla criminalizzazione della normalizzazione danneggerà gli interessi esteri della Tunisia, ha confermato Kais Saied“, ha annunciato durante la plenaria. 

Questa proposta di legge considera come crimine e punisce con una pena detentiva, fino all’ergastolo, qualsiasi normalizzazione con Israele.

Articolo tradotto e redatto avvalendosi dell’aiuto di ChatGPT 

© Riproduzione riservata


Sostieni il nostro lavoro, basta un click!

INSERT_STEADY_CHECKOUT_HERE

Casella dei commenti di Facebook

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che tu sia d'accordo, ma puoi annullare l'iscrizione se lo desideri. Accettare Leggi di più

Translate »