laltratunisia.it

Saied: “La Tunisia resterà sicura, malgrado i tentativi di destabilizzarla”

349
< 1 minuto

Il Presidente della Repubblica Kais Saied ha presieduto, ieri, a Cartagine, la riunione del Consiglio di sicurezza nazionale, dopo “l’operazione criminale vigliaccaaccaduta martedì notte a Djerba: lo riferisce Gnetnews. 

Rassicuro il popolo tunisino e il mondo intero che la Tunisia resterà sicura, malgrado i tentativi di questi criminali di destabilizzarla, opereremo per preservare la sicurezza e la stabilità nella nostra società” ha sottolineato.

Ha inoltre ricordato “l’animo dei valorosi martiri che sono deceduti mentre compievano il loro dovere di difesa della patria e della stabilità dello Stato”, presentando le condoglianze a tutti coloro che hanno perso la vita in questa “operazione vigliacca e ignobile”, augurando una pronta guarigione ai feriti, “che sono stati presi in carico e che un aereo militare ha trasferito all’ospedale militare di Tunisi”.

In un video il Presidente tunisino ha sottolineato che queste operazioni di stampo criminale avvengono in diversi Paesi, anche in Europa e negli Usa e in tutti i continenti, “dei Paesi che soffrono ancora di queste operazioni durante le quali sono morte numerose vittime”.

Questi criminali hanno scelto la sinagoga della Ghriba, e non è la prima volta che è nel mirino, lo è stata prima, nel 2002” ha ricordato, segnalando che “grazie alla vigilanza delle nostre forze armate securitarie e militari, i criminali non sono riusciti ad arrivare alla sinagoga: il criminale che ha tentato di arrivarci è stato ucciso”.

La finalità è chiara: seminare la discordia, colpire la stagione turistica e lo Stato tunisino e destabilizzare il Paese” ha indicato.

Infine, ha affermato che “lo Stato tunisino è forte grazie alle sue istituzioni e alle sue forze armate militari e securitarie e anche per il suo popolo cosciente e vigile. (…) Colui che cerca di mettere in dubbio le capacità dello Stato, si illude”.

© Riproduzione riservata 

Casella dei commenti di Facebook

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che tu sia d'accordo, ma puoi annullare l'iscrizione se lo desideri. Accettare Leggi di più

Translate »