laltratunisia.it

Tunisia: arrivate 23 mila tonnellate di zucchero bianco dall’India

226
2 minuti

Nella serata del 27 dicembre 2023, riferisce Business News, il governatorato di Bizerte aveva annunciato, in una dichiarazione, l’arrivo al porto di Bizerte da parte dell’India di una nave che trasportava 23 mila tonnellate di zucchero bianco a beneficio dell’Ufficio del Commercio di Tunisia (OCT), destinato al consumo domestico, professionale e industriale.

Al fine di fornire maggiori dettagli, il CEO dell’OCT, Haithem Zannad, è intervenuto giovedì 28 dicembre in un’intervista concessa a Nadia Fourti nel programma Ahla Sbeh di Amine Gara su Mosaïque Fm.

Il responsabile ha indicato che dalle ore serali del giorno precedente, le squadre della Società Tunisina di Movimentazione e Manutenzione (Stam) si stavano dedicando allo scarico della nave, sotto la supervisione degli agenti dell’OCT. Ha precisato inoltre che i camion che trasportavano lo zucchero si stavano dirigendo verso i luoghi di stoccaggio dell’ufficio e che queste operazioni di scarico e trasporto sarebbero continuate per venti giorni, al fine di trasportare questa merce verso i 17 magazzini di stoccaggio dell’ufficio. Ha anche sottolineato che la commercializzazione avrà inizio dopo la pubblicazione dei risultati delle analisi e dei controlli tecnici e sanitari.

Rispondendo a una domanda, il signor Zannad ha spiegato che si tratta di zucchero bianco raffinato pronto per il consumo domestico, professionale e industriale. Ha confermato che la quantità ricevuta è sufficiente per 23 giorni considerando un normale ritmo di consumo, con un consumo giornaliero di mille tonnellate.

Un’altra spedizione di zucchero dal Brasile

Ha inoltre specificato che un’altra spedizione arriverà in Tunisia il 12 gennaio dal Brasile. Riguardo allo zucchero non raffinato destinato alla Società Tunisina dello Zucchero, ha assicurato che il primo carico di 28 mila tonnellate arriverà in Tunisia a metà febbraio 2024, poiché attualmente la raffineria dello zucchero sta effettuando la manutenzione dei suoi impianti e magazzini a Bizerte.

Sul processo, il CEO ha dettagliato che la Tunisia lancia bandi di gara, sotto la supervisione della commissione per gli appalti pubblici. A tali bandi partecipano società internazionali di trading e vengono avviate negoziazioni riguardo al prezzo fino a raggiungere un accordo. Ha sottolineato in questo contesto che l’OCT cerca di lanciare i bandi quando i prezzi sono bassi sulla borsa dello zucchero.

Per la penuria di riso, soluzioni in arrivo 

Per quanto riguarda l’approvvigionamento di riso, specialmente in seguito alla decisione dell’India, il più grande fornitore di riso al mondo (rispondente al 40% della domanda mondiale, ndr), Haithem Zannad ha indicato che la Tunisia sta trovando soluzioni, avendo diversi fornitori dalla Thailandia, dal Vietnam e dal Pakistan.

Inoltre, in risposta a un’interrogazione, ha specificato che tutti i prezzi dei prodotti di base sono aumentati considerevolmente nel corso del 2022 e del 2023, in particolare caffè e zucchero. Ma questo dicembre ha registrato un calo dei prezzi a livello internazionale. Ha espresso la speranza che questa tendenza al ribasso continui.

Articolo redatto avvalendosi anche del supporto di ChatGPT

© Riproduzione riservata


INSERT_STEADY_CHECKOUT_HERE

Casella dei commenti di Facebook

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che tu sia d'accordo, ma puoi annullare l'iscrizione se lo desideri. Accettare Leggi di più