laltratunisia.it

Tunisia, una nuova nascita in famiglia: che si fa?

Anche in Tunisia l'età del matrimonio e del primo figlio si sta spostando. Ma quali sono le tradizioni in questo Paese quando nasce un/a bambino/a? Le tradizioni possono variare a seconda delle regioni e delle famiglie stesse.

421
3 minuti

In questa lunga e caldissima estate tunisina ci sono stati pochi eventi di cui parlare, anzi a dirla tutta è stata un’estate sottotono la mia, ma… come ogni cosa ha il suo risvolto positivo e io ne ho due! Sono riuscita a partire per due settimane in vancanza da mia mamma, dove abbiamo passato dei giorni bellissimi, abbiamo festeggiato là il compleanno di mia figlia e ci siamo godute tantissimo le montagne, le amiche e la famiglia. La seconda è la nascita di una bellissima bimba, figlia della nipote di mio marito.

Cosa succede in Tunisia quando nasce una nuova creatura? Come per ogni avvenimento, il luogo e la famiglia possono diversificare le usanze e tradizioni. Io posso raccontare la mia esperienza che può divergere da altre, come sempre. Le usanze stanno cambiando radicalmente in questi ultimi 10 anni: l’età in cui si fa il primo figlio si sta spostando anche in Tunisia, la media è intorno ai 27 anni. Prima ci si sposava molto prima, attorno ai 20 anni, ma ora che spesso anche le donne lavorano l’età scivola un pochino avanti. Anche i figli non sono più cosi numerosi: gli alti costi della vita, fanno scegliere alle giovani coppie di averne di meno. La famiglia media tunisina al giorno d’oggi ha due figli, ma non sono più rari i figli unici, una volta quasi impensabile per usanze e mentalità. Resta però ancora radicata l’usanza di avere il primo figlio nel primo anno di matrimonio. Se ci si sposa ad agosto, normalmente, entro l’agosto dell’anno dopo si sarà in dolce attesa. Sulla coppia c’è ancora una certa pressione su questo tema. Dal mese dopo al matrimonio si sentiranno chiedere in continuazione se si è già in dolce attesa!

Photo by Alicia Petresc on Unsplash

Ed ora passiamo alle tradizioni della nascita, cosi non vi trovate impreparati se è la prima esperienza di questo tipo nel Paese. Le neo mamme passano circa 24 ore in clinica dopo il parto, chiaramente se tutto va bene. La cosa bella è che al rientro a casa ci sarà sempre qualcuno con loro che le aiuterà con la preparazione dei pasti e la cura del bebè: spesso si tratta della loro mamma, ma a dipendenza potrà essere anche una sorella, una zia, questo dipenda dalle situazioni personali della famiglia. L’unità e la collaborazione che si crea mi ha sempre affascinata.

Al settimo giorno dalla nascita del bebè c’è una festa che si chiama Essebaa, che significa proprio “ il settimo giorno”. Le persone vanno a trovare la mamma e il/la nascituro/a portando i regali per la nuova creatura arrivata. Agli ospiti si offre “ez zrir”, una crema di sesamo e nocciole servita in vasetti trasparenti decorati con della frutta secca sopra; di solito si scelgono i pinoli per la decorazione, anche se hanno un costo proibitivo. La mamma sceglie una persona a cui vorrebbe che il suo bebè assomigliasse di carattere e fa gettare dell’acqua. Può essere anche un bambino, non per forza una persona adulta.

“ez zrir”, una crema di sesamo e nocciole servita in vasetti trasparenti decorati con della frutta secca sopra, che si offre in occasione di una nascita in famiglia

La nipote di mio marito ha scelto di non fare la festa del settimo giorno. Io aspettavo pertanto un “invito ufficiale”… che non arrivava. Incontrando mia cognata per caso mi dice di andare l’indomani a casa della neo mamma e io dico… “Ma nooooooo, non sono stata invitata!” Lei ride…. “In Tunisia non si viene invitati, si va e basta!”. Inutile dire che dopo la conversazione con mia cognata sono anche stata invitata a pranzo e abbiamo passato un bellissimo pomeriggio con la famiglia. Chiacchierando sulle varie tradizioni e su come cambiano le cose negli ultimi tempi, è emerso che adesso non si riuniscono quasi piu tutti i parenti insieme, ma vengono in giorni separati. La cosa bella è partecipare in ogni caso, assaggiare con tutti i sensi queste tradizioni che man mano vanno scomparendo finché si è ancora in tempo!

Le nascite portano tanta gioia e vanno festeggiate, ognuno come preferisce!

© Riproduzione riservata

Sostieni il nostro lavoro, basta un click!

INSERT_STEADY_CHECKOUT_HERE

Casella dei commenti di Facebook

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che tu sia d'accordo, ma puoi annullare l'iscrizione se lo desideri. Accettare Leggi di più