laltratunisia.it

Turismo in Tunisia: “la rotta del patrimonio mondiale UNESCO”

366
< 1 minuto

La commissione del Turismo, della Cultura, dei servizi e dell’Artigianato, che fa parte del Parlamento, ha ascoltato, mercoledì, il ministro del Turismo Mohamed Moez Belhassine sulla questione delle entrate dal Turismo. 

Secondo un comunicato, riporta Webdo, pubblicato giovedì dal Parlamento, il Presidente della Commissione, Yassine Mami, ha sottolineato, in questa occasione, che la creazione di una commissione dedicata al turismo prova l’importanza di questo settore e il suo ruolo indispensabile nel rilancio economico del Paese. 

Belhassine ha presentato diversi programmi con l’obiettivo di diversificare l’offerta turistica in diverse regioni del Paese, tra cui “la rotta del patrimonio mondiale UNESCO”, che si impegna a valorizzare i luoghi tunisini che rientrano nella lista del patrimonio materiale ed immateriale dell’Unesco; “la rotta cinematografica”, con l’obiettivo di far conoscere le regioni che hanno ospitato le riprese di film internazionali e “la rotta culinaria” con l’obiettivo di valorizzare il patrimonio culinario nazionale.

L’itinerario della rotta attraverserà le regioni aventi beni materiali seguenti: 

  • Anfiteatro d’El Jem
  • Sito archeologico di Cartagine, Dougga e Kairouan
  • Medina di Sousse e di Tunisi
  • Città punica di Kerkuane e la sua necropoli
  • Il parco nazionale d’Ichkeul
  • Djerba 

Così come le due regioni con elementi immateriali:

 – valorizzazione della Charfia sulle isole Kerkennah 

  • valorizzazione del sapere legato alla ceramica delle donne di Sejnane 

© Riproduzione riservata


INSERT_STEADY_CHECKOUT_HERE

Casella dei commenti di Facebook

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che tu sia d'accordo, ma puoi annullare l'iscrizione se lo desideri. Accettare Leggi di più

Translate »