laltratunisia.it

« Vegetariani e vegani in Tunisia » : su facebook un gruppo dove trovare utili consigli

Aziz Tnani, vegano, è tra i fondatori del gruppo facebook di vegetariani e vegani in Tunisia. Ci racconta il motivo della sua scelta e come è essere vegano in questo Paese

344
2 minuti

« Sono diventato vegetariano quattordici anni fa – racconta Aziz Tnani, 51 anni, di Sidi Bou Said, ingegnere – : viaggiando in Asia, soprattutto in India, mi sono reso conto che si poteva avere un’alimentazione equilibrata escludendo la carne. La mia presa di coscienza è stata successiva : ho cominciato a guardare documentari inerenti agli allevamenti intensivi e ho iniziato piano piano a togliere gli alimenti di derivazione animale. Sono diventato vegano da quattro anni ». Una scelta etica, che ha coinvolto anche la famiglia : « Anche mia moglie è vegana. I figli, di 18 e 20 anni, mangiano con noi ed apprezzano questa scelta, anche se fuori casa ovviamente mangiano ciò che vogliono ». All’inizio non è stato semplice far capire a famigliari e amici le ragioni di questa diversa scelta di vita : « Socialmente le persone non riuscivano proprio a capire le motivazioni che stavano dietro. Ma notiamo che ora sono sempre più le persone che tolgono la carne dalla loro alimentazione. Pensiamo di essere riusciti ad avere un impatto positivo sulle persone attorno a noi »

E aggiunge : « E’ interessante vedere questa presa di coscienza graduale. I ristoranti classici tunisini hanno sempre piatti con tonno e carne, è difficile mangiare lì. Altri locali sono più innovatori, più particolari o di connotazione asiatica e quindi qualcosa si trova. Ad ogni modo, perlomeno a Tunisi, la gente comincia a comprendere, c’è un piccolo cambiamento in atto. Anche il nostro entourage si è adattato, sanno quello che non mangiamo e ci preparano piatti adatti. All’inizio c’erano persone che non ci invitavano più perchè non sapevano cosa cucinare ». E sui prezzi elevati dei prodotti vegani, soprattutto se importati, commenta : « Ci si può adattare, auto producendoli. Bisogna essere creativi, guardare i video, le ricette su internet. A volte quando viaggiamo portiamo dei prodotti dall’estero. Ad ogni modo ora c’è anche il tofu di produzione tunisina, ad esempio, e alcuni prodotti non sono per forza così cari ».

Il gruppo facebook è stato creato per confrontarsi con altre persone vegetariane e vegane : « Ci siamo detti, come facciamo ad entrare in contatto con altre persone che hanno fatto questa scelta ? E così è nato il gruppo. Ci si scambia ricette, consigli, anche sui luoghi dove si possono mangiare piatti vegetariani e vegani. Il gruppo è frequentato sia da tunisini che da stranieri che vivono in Tunisia. E’ un gruppo tranquillo, una comunità attiva : abbiamo anche organizzato dei pranzi tutti assieme ».

© Riproduzione riservata

Casella dei commenti di Facebook

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che tu sia d'accordo, ma puoi annullare l'iscrizione se lo desideri. Accettare Leggi di più