laltratunisia.it

Inverno in Tunisia : qualche consiglio per affrontarlo al meglio

Rosita Ferrato racconta il suo inverno in Tunisia, tra consigli e piccole astuzie da seguire

346
2 minuti

Regola numero uno: tenere caldi i piedi. Regola numero due: coprirsi bene dagli spifferi. Per fronteggiare gli inverni umidi di Tunisi, queste due indicazioni vanno rispettate rigorosamente. Sì, perché in inverno, da queste parti, piove. E tanto. E sebbene le temperature non scendano mai sotto zero, il nemico è l’umidità.

Quando ancora circolavano i turisti, non era raro vederli incauti, con le infradito ai piedi a dicembre o a gennaio, convinti di essere arrivati ai Tropici. Anche a me veniva detta la stessa cosa, le prime volte in cui mi mettevo in viaggio verso sud: «Vai al caldo, eh?» Ammetto che avevo anche sorriso, convinta di sì.

Quando una volta arrivai in Marocco, vestita di una giacca leggera, avevo trovato la neve e quell’aria frizzante che riconosciamo al nord, quella del freddo e, appunto, delle nevicate. Ero corsa immediatamente a comprarmi un piumino.

Rosita Ferrato a Tunisi

A Tunisi, in inverno, non nevica ma piove. Con decisione. «Echté tsob [*]», la pioggia cade. E ti rimane addosso tutto il giorno: perché qui è come in certe zone del sud Italia, dove case private e luoghi pubblici non sono sempre ben riscaldati. A Torino, quando fuori si gela, torni in una dimora iper-riscaldata, a volte anche troppo. Qui, normalmente, torni in casa ed è una ghiacciaia.

Sì, ci si può attrezzare con stufette e termosifoni portatili, ma il freddo nelle ossa, quello, non andrà via se non dopo un bel po’ di tempo. Quindi: attenzione ai piedi, le radici della pianta! Se sono umidi, avrai freddo ovunque. E quindi spazio ai grandi tappeti, calzettoni pesanti, boule dell’acqua calda. E soprattutto, proteggersi dagli agenti esterni. Così, l’inverno tunisino non farà più paura.

[*] Echté, in dialetto locale, significa sia pioggia sia inverno.

Qui un altro articolo in cui vi abbiamo parlato di come affrontare l’inverno in Tunisia

© Riproduzione riservata

Casella dei commenti di Facebook

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che tu sia d'accordo, ma puoi annullare l'iscrizione se lo desideri. Accettare Leggi di più